Come funziona

Come aderire

L’adesione a Priamo è volontaria. L’azienda da cui il lavoratore dipende aderisce automaticamente ed obbligatoriamente al Fondo una volta che il lavoratore ha formalmente manifestato la volontà di aderire.

Cosa deve fare il lavoratore?

Al dipendente che intende valutare l'adesione al Fondo PRIAMO, devono essere messi a disposizione i seguenti documenti:

Per aderire il lavoratore deve compilare il modulo di adesione secondo le istruzioni e presentarla all'Ufficio del Personale della propria azienda.

Ulteriori informazioni sull’adesione al Fondo PRIAMO possono essere richieste a:

  • Ufficio del Personale della propria azienda;
  • Rappresentanze sindacali del Personale;
  • Fondo pensione Priamo.

Adesione tacita
A partire dalla data di assunzione, il lavoratore dipendente ha sei mesi di tempo per decidere cosa fare riguardo al TFR che maturerà da quel momento in poi.

Nel dettaglio, i nuovi assunti non aderenti al fondo, hanno sei mesi di tempo per decidere se:

  • iniziare a versare tutto il TFR al Fondo Pensione Priamo;
  • iniziare a versare solo una parte (stabilita dai CCNL) di TFR al Fondo Pensione Priamo (scelta possibile solo per chi ha iniziato a lavorare prima del 28/04/1993);
  • lasciare in azienda il TFR.

Chi allo scadere dei sei mesi non avrà espresso in maniera esplicita alcuna scelta inizierà a versare al Fondo Pensione di Priamo tutto il TFR.

Chi aderisce versando solo il TFR potrà, sottoscrivendo l'apposito modulo di adesione in un qualsiasi momento successivo, decidere di iniziare a versare il proprio contributo (nelle misure minime stabilite dai CCNL) attivando in tal modo anche l’obbligo per il proprio datore di lavoro di contribuire a Priamo.

Cosa deve fare l’azienda?

Nel momento in cui riceve il modello di adesione compilato l'azienda dovrà, in concreto, verificare che:

  • il modello sia stato compilato in ogni sua parte (dati anagrafici, scelta aliquote, questionario di autovalutazione.);
  • i dati anagrafici del lavoratore risultino leggibili;
  • il modello risulti regolarmente sottoscritto dal lavoratore anche per la parte attinente all'utilizzo dei dati personali.

Una volta verificati gli aspetti formali l'azienda dovrà:

  • completare la compilazione del modello, nella parte riservata all'azienda;
  • rilasciare al lavoratore una copia del modello;
  • trattenere una copia per i propri adempimenti interni;
  • inviare la prima copia al Fondo Priamo a mezzo raccomandata A/R con una lettera di accompagnamento su carta intestata dell'azienda.

In base all'art. 33, comma 7 dello Statuto del Fondo Priamo, l’associazione del lavoratore ha effetto dalla data di sottoscrizione del modulo di adesione.

Gestione finanziaria